Chi siamo

Dalla strada che da Castiglione Falletto sale a Monforte, immersa nei vigneti della Bussia, una delle sottozone più vocate del comprensorio del Barolo, si trova l’azienda Attilio Ghisolfi.

A guidarla dal 1988 è Gianmarco che a partire da questa data incominciò ad imbottigliare i vini che in realtà l’azienda produceva già da tre generazioni ma che fino ad allora erano sempre stati venduti sfusi.

Su una superficie di circa 7 ettari di vigneti si coltivano quelle che sono le classiche varietà dell’albese (Nebbiolo, Barbera, Freisa) più una varietà del tutto inconsueta per questo territorio: il Pinot Nero.

L’etichetta di maggior prestigio è il Barolo Bricco Visette che però dall’annata 2000 e solo nelle migliori annate è stata affiancata dal Barolo Riserva Fantini, fiore all’occhiello della cantina.

Di rango inferiore ma non per questo meno importanti vengono poi prodotti:

Barbera d’Alba Vigna Lisi, Barbera d’Alba Maggiora, Langhe Alta Bussia, Langhe Pinay e Langhe Nebbiolo.

Consapevoli che per fare un grande vino non basta un bravo enologo ma sono fondamentali la terra, la vigna e le tradizioni che ci sono state tramandate, la nostra famiglia dedica grande attenzione al vigneto e al suo giusto equilibrio seguendone direttamente tutte le lavorazioni dalla potatura alla vendemmia.

Con l’obiettivo di ottenere una produzione quanto più possibile eco-compatibile si effettuano gli opportuni trattamenti al vigneto con prodotti a base di rame e di zolfo i quali hanno un minore impatto ambientale. Al fine di mantenere la normale flora batterica del terreno le concimazioni si effettuano esclusivamente con concimi di origine organica e il controllo delle erbe infestanti viene eseguito esclusivamente con mezzi meccanici e senza l’utilizzo di diserbi chimici.